Header Ads

Fotografo nei guai per aver fotografato il Golden Bridge da una "prospettiva illegale"

Un fotografo di San Francisco si trova di fronte ad una causa legale avviata dal Golden Gate Bridge District per una foto che, secondo loro, ha scattato da un'area riservata. Secondo il fotografo il Distretto è semplicemente "a caccia di soldi", cercando su Internet le foto che credono siano state scattate da aree riservate.



Bruce Getty è un fotografo di San Francisco che attribuisce alla fotografia il merito di aver contribuito a salvargli la vita. Poco dopo essersi trasferito a San Francisco con la sua famiglia nel 1979, è diventato dipendente da cocaina e alcol. Aveva solo 13 anni. Ha trascorso i 28 anni successivi della sua vita a lottare contro i demoni dell'abuso di sostanze e dell'alcolismo, ha sopportato diversi episodi psicotici indotti dalle metanfetamine e si è finalmente disintossicato nel 2008 quando è stato mandato all'Atascadero State Hospital.

Nel 2011, non appena dimesso, ha usato l'assegno dell'assicurazione per acquistare una Nikon D600 e un computer da FireSide Camera. È stato allora che è iniziata la sua ammirazione per il ponte del Golden Gate. "Ho iniziato a interagire con i fotografi locali e sono passato a Instagram", racconta Getty. "Siamo sempre stati affascinati da quell'area del Golden Gate Bridge, ho sempre cercato di trovare nuove angolazioni".

Ed è proprio una di queste angolazioni creative ad avergli causato problemi, la foto è stata scattata da quello che gli avvocati del Golden Gate Bridge District affermano essere suolo non pubblico, mentre sconfinava.


Si tratta di una composizione - una combinazione di una foto del ponte scattata nel 2014 con uno scatto della super luna che Getty dice di aver fotografato nel 2018 o nel 2016. In realtà gli è stato dato un biglietto da 150 dollari nel 2014 per essere stato sulle rocce a fotografare il ponte, ma Getty sostiene che questa zona "riservata" non è in realtà off-limit.

La lettera che Getty ha ricevuto dal Golden Gate District non concorda con quanto riportato da lui. Affermando che Getty si trovava su una proprietà riservata e "non pubblica" il 31 gennaio 2018 - perché quella è la data dell'ultima super luna - e che la presenza del fotografo su questo terreno costituisce "un'infrazione perseguibile".

Il Distretto continua a rivendicare gli eventuali profitti che Getty ha realizzato vendendo la foto, che è ancora disponibile per l'acquisto attraverso il suo sito web.

Powered by Blogger.