Header Ads

Header ADS

Inventata una fotocamera in grado di vedere attraverso i muri

I ricercatori del dipartimento di ingegneria della Northwestern hanno inventato una nuova fotocamera ad alta risoluzione che è in grado di vedere dietro gli angoli e attraverso qualsiasi oggetto - anche la pelle, la nebbia o un cranio umano.

Il processo si chiama olografia sintetica a lunghezza d'onda, ed è un nuovo metodo che funziona diffondendo indirettamente la luce su oggetti nascosti, luce che poi viaggia indietro verso il sensore della fotocamera. Un algoritmo ricostruisce poi quel segnale di luce diffusa in modo da rivelare gli oggetti nascosti. Il team afferma che grazie alla sua alta risoluzione temporale, il metodo potrebbe anche potenzialmente vedere oggetti in rapido movimento, come auto che sfrecciano dietro gli angoli o il cuore umano che batte attraverso un petto.

L'olografia a lunghezza d'onda sintetica fa parte di un nuovo campo di ricerca chiamato non-line-of-sight (NLoS) imaging. Il metodo sviluppato dai ricercatori della Northwestern può rapidamente fotografare immagini a tutto campo di grandi aree con quella che descrivono come una precisione submillimetrica.


"Con questo livello di risoluzione, la macchina fotografica computazionale potrebbe potenzialmente immaginare attraverso la pelle per vedere anche i più piccoli capillari al lavoro", scrive Amanda Morris della Northwestern.

Nonostante come afferma il team la tecnologia esista già nell'imaging medico, essi sostengono anche che potrebbe essere utilizzato come strumento di preallarme nei sistemi di navigazione per auto o ispezione industriale in piccoli spazi.


"La nostra tecnologia inaugurerà una nuova ondata di capacità di imaging", dice Florian Willomitzer della McCormick School of Engineering e primo autore dello studio.

"I nostri attuali prototipi di sensori usano la luce visibile o infrarossa, ma il principio è universale e potrebbe essere esteso ad altre lunghezze d'onda. Per esempio, lo stesso metodo potrebbe essere applicato alle onde radio per l'esplorazione dello spazio o all'imaging acustico sottomarino. Può essere applicato a molte aree, e noi abbiamo solo scalfito la superficie".

Una ripartizione dettagliata di come il team ha progettato e costruito la fotocamera può essere trovata sul sito web della Northwestern University, nonché sul documento di ricerca completo pubblicato su Nature.



Powered by Blogger.