Header Ads

Realtà alterata: Il buono, il brutto e il cattivo del fotomontaggio sovietico


Photoshop 1.0 è stato rilasciato per la prima volta mentre l'Unione Sovietica stava collassando, ma molto tempo prima che il software rendesse facile la manipolazione delle foto, i censori del Cremlino hanno fatto di tutto per ritoccare la storia.


Un'immagine senza data di un addestratore russo Vladimir Durov. Gran parte delle prime manipolazioni dell'immagine consistevano nel graffiare il negativo con un bisturi o un ago e nel dipingere linee sottili direttamente sull'emulsione (qui si nota nei capelli e labbra della scimmia).


Un'immagine pesantemente ritoccata di Josef Stalin. Alcuni dei fotoritocchi sovietici restituivano immagini sfocate o di bassa qualità.



Come capo della polizia segreta di Stalin, Nikolai Yezhov (a destra) ha curato le esecuzioni di oltre mezzo milione di cittadini sovietici durante la "grande epurazione".


Dopo l'esecuzione dello stesso Yezhov, le foto di Stalin e dei suoi honcho che passeggiavano lungo un canale di Mosca sono state accuratamente aggiornate per rimuovere "il nano velenoso".


Sicuramente ci saranno volute ore per lavorare a questo fotomontaggio raffigurante delle oche situate vicino un aereo da guerra nazista abbattuto.


La foto di questo soldato tedesco seduto su un cannone danneggiato fu probabilmente l'immagine più iconica della vittoria dell'Armata Rossa sui nazisti durante la Battaglia di Kursk del 1943.


Ma secondo i ritoccatori sovietici l'immagine era troppo semplice e aggiunsero cannoni e un gruppo di bombe nell'immagine.
Immagini dei temi di nicolas_. Powered by Blogger.