Header Ads

Fotografia: Guida completa per principianti

Infografica
Come fotografi, tendiamo ad essere apprendisti visivi.

Ed è mio compito rendere l'apprendimento della fotografia il più facile possibile per voi.

Così ho pensato a me stesso: "Quale modo migliore per aiutare i fotografi ad imparare a usare le loro macchine fotografiche, se non creando un'infografica?

Ed è esattamente quello che ho fatto.

Ho collaborato con un mio amico illustratore e, insieme, abbiamo messo insieme qualcosa che renderà più facile la comprensione dell'esposizione e del funzionamento delle fotocamere!

Scopri cosa abbiamo escogitato qui sotto:



Entriamo più nel dettaglio...

Esposizione
Imparare come funziona l'esposizione vi aiuterà a prendere il controllo della fotocamera e scattare foto migliori.

Apertura, tempo di posa, ISO sono gli elementi che concorrono a creare un'esposizione.

Come imparerete presto, questi elementi hanno un effetto su più di una semplice esposizione, causando alterazioni della profondità di campo, sfocatura del movimento e rumore digitale. Una volta compreso il funzionamento di ciascuno di essi, è possibile iniziare ad avventurarsi nella modalità manuale e prendere realmente il controllo dalla fotocamera.

Apertura
L'esposizione avviene in tre fasi, a partire dall'apertura. Questo è il foro all'interno dell'obiettivo, attraverso il quale passa la luce. È simile alla pupilla dell'occhio: più ampia è l'apertura, più luce è consentita all'interno e viceversa.

Semplice? Non del tutto.

Quando l'apertura si allarga, il f / numero diventa più basso e più luce riesce ad entrare nella fotocamera. Questo è ottimo in condizioni di scarsa luce, ma essendo consapevoli che stiamo andando a rendere la profondità di campo molto poco profonda - non è l'ideale quando si riprendono paesaggi o gruppi di persone.

L'esposizione sarà molto più facile se è possibile memorizzare la scala f/stop.

La scala è la seguente: f/1,4, f/2, f/2,8, f/4, f/5,6, f/8, f/11, f/16, f/22.


Velocità otturatore
Una volta che la luce è passata attraverso l'apertura dell'obiettivo, raggiunge l'otturatore. Ora è necessario decidere quanta di quella luce vogliamo far entrare nella fotocamera.

Normalmente, si sceglie una frazione di secondo molto piccola (ad esempio 1/250) per evitare l'effetto mosso. Tuttavia, i diversi tempi di posa si adattano a situazioni diverse: da quelli più veloci (1/4000) per la fotografia sportiva a quelli più lenti (30 secondi) per la fotografia notturna.

Tutto dipende da ciò che si sta riprendendo e da quanta luce si ha a disposizione.


ISO
Una volta che la luce è passata attraverso l'apertura ed è stata filtrata dalla velocità dell'otturatore, raggiunge il sensore, dove decidiamo l'ISO.

Quando si aumenta il numero ISO, si aumenta l'esposizione ma, allo stesso tempo, la qualità dell'immagine diminuisce; ci sarà più rumore digitale o "grana".

Quindi dovete decidere le vostre priorità in termini di esposizione vs grano.

Ad esempio, ridurrei la qualità dell'immagine se ciò significasse che potrei evitare l'effetto mosso nella mia foto, in quanto non ci sarebbe modo di risolvere il problema in postproduzione.


Riepilogo dell'esposizione
Una volta compresi apertura, velocità dell'otturatore e ISO, è necessario imparare come ciascuno di questi elementi sia legato all'altro.

In questo post imparerete a conoscere il sistema basato su 'stop' per misurare l'esposizione, ma, cosa più importante, come dare la priorità all'apertura, alla velocità dell'otturatore e all'ISO per ottenere sempre un ottima immagine.


Comprensione della fotocamera
Modalità di misurazione
Per i principianti, l'esposizione non è così semplice da comprendere a differenza dell'apertura, velocità dell'otturatore e l'ISO. È inoltre necessario imparare come la fotocamera guarda la luce.

Le modalità di misurazione servono per indicare alla fotocamera come si desidera che osservi una scena.

La foto qui sotto è stata scattata in modalità misurazione spot ma, se si dovesse scattare la stessa foto usando la modalità valutativa, si finirebbe per avere un'esposizione completamente diversa.

Comprendere questo può essere la chiave per capire perché le tue foto stanno uscendo sottoesposte.


Istogrammi
L'istogramma mostra una revisione matematica dell'esposizione dopo che la foto è stata scattata.

In sostanza, ti dice quanto sia esposta uniformemente una foto.

Gli schermi LCD non sono molto bravi a mostrare queste informazioni attraverso la loro visualizzazione d'immagine, perché sono influenzati dalle condizioni di illuminazione ambientale e dalla luminosità dello schermo stesso.

Ecco perché l'istogramma è uno strumento così potente da utilizzare.


Modalità di scatto
Automatico, Programma, Priorità Apertura, Priorità Velocità otturatore, Modalità Manuale... come si calcola quale modalità dovrebbe essere utilizzata?

Ci sono anche molte idee sbagliate su quale modalità utilizzare e in quali condizioni, così come un sacco di pregiudizi verso il non utilizzo della modalità manuale. Quando si capisce che cosa esattamente ogni modalità fa, diventerà molto più semplice riconoscere quella che si adatta meglio alla vostra situazione.


Profondità di campo
Quando si scatta in condizioni di scarsa illuminazione, è sempre necessario aprire l'apertura per consentire una quantità sufficiente di luce nell'obiettivo, ma questo ha un effetto collaterale piuttosto importante: profondità di campo ridotta.

Ciò può essere usato in modo molto creativo (spesso esagerando), ma non è sempre una buona cosa. Ci sono molte situazioni, come i paesaggi, in cui si deve utilizzare un'apertura più chiusa in modo da far rimanere l'intera scena a fuoco.


Bilanciamento del bianco
Il bilanciamento del bianco è qualcosa che vorrei aver appreso molto prima; ora guardo i primi scatti e mi chiedo cosa stavo pensando.

Il bilanciamento del bianco cambia il colore dell'intera foto ed è responsabile del calore generale. Può determinare se la foto appare blu o arancione: da fredda a calda.

Il bilanciamento automatico del bianco non tende a fare un lavoro particolarmente buono, in particolare con la luce al tungsteno; prima si impara a controllarlo da soli, più accurate saranno le foto.


Lunghezza focale
Vi siete mai chiesti cosa significhi il "mm" sul vostro obiettivo? Oppure, perché per i ritratti si utilizzano lunghezze focali più lunghe?

Affronteremo tutto ciò in questo tutorial. La lunghezza focale non influenza solo lo zoom, ma anche la prospettiva.


Fattore di taglio

Molti di voi potrebbero non rendersene conto, ma, a meno che non si spendano circa 2000 euro per la fotocamera, è più che probabile che si scatti su un sensore croppato. Ciò significa che il sensore sarà molto più piccolo rispetto alle fotocamere reflex professionali, che essenzialmente ritagliano l'immagine.

Questo ha una serie di effetti sulle foto. Crea un angolo di visione più stretto e influenzerà il vostro futuro acquisto di obiettivi.


Filtri polarizzatori
I filtri polarizzatori consentono l'ingresso della luce nell'obiettivo solo da una certa direzione. Questo si traduce nella rimozione di abbagliamento e riflessi da oggetti non metallici come l'acqua e il vetro, così come foschia dal cielo, rendendo i colori più naturalmente saturi.


Come scattare foto nitide e professionali
In questo tutorial vi guiderò attraverso 10 step per scattare foto professionalmente nitide. Non escludendo nulla, dalla scelta del diaframma e della velocità dell'otturatore corretti, alle riprese in RAW.

È abbastanza facile fare anche pochi piccoli errori che si tradurranno in immagini meno nitide, ecco perché parleremo di tutti e dieci, in ordine di importanza.


Composizione
È importante capire l'esposizione ma, se non si riesce a capire la composizione di base, si farà fatica a scattare foto davvero buone.

Non sto dicendo che devi seguire ogni regola di composizione, ma aiuta ad imparare queste regole in modo che possano aiutarti a scattare foto migliori.

Regola dei terzi
Questa è probabilmente la prima regola compositiva che ogni fotografo incontra e questo per un'ottima ragione: è semplice e funziona.

La premessa di base è che se si divide il fotogramma della fotocamera in terzi e si posizionano oggetti chiave su queste linee; la composizione funzionerà meglio.

Questo è uno strumento che funziona costantemente e se non hai ancora imparato molto sulla fotografia, è un ottimo modo per migliorare drasticamente le tue foto e renderle più interessanti.


Peso Visivo
Il peso visivo è diverso da quello delle dimensioni o del peso come lo conosciamo noi. Si tratta di ciò che ci attira quando guardiamo una foto.

Quando si apprenderà il peso visivo, si inizierà a capire come le persone guardano le foto e come è possibile posizionare alcuni elementi in una cornice per dirigere l'attenzione degli spettatori nel punto in cui si desidera che guardino.

Non è tanto uno strumento o una regola, ma una comprensione.


Triangoli
I triangoli sono in quasi tutto ciò che vediamo in un modo o nell'altro, si tratta solo di distinguere e sapere cosa fare con loro.

I triangoli sono grandi strumenti di composizione in quanto sono facili da fare e manipolare, e sono notevolmente comuni. Sono anche un ottimo modo per combinare diverse tecniche compositive, come linee e percorsi, per creare una parte più interessante di una fotografia.

È anche possibile utilizzarli per rendere una foto più o meno stabile.


Lo sguardo
Se si scattano foto di persone, gli occhi diventano uno di punti chiave. È importante capire l'effetto che i tratti oculari hanno sul modo in cui vediamo una foto.

Le eye-line hanno la capacità di focalizzare la nostra attenzione su una parte particolare della foto, oltre a produrre tensione e altri elementi fotografici.

Anche se non sono linee fisiche, possono essere utilizzate come tali per produrre elementi diversi, come triangoli e linee verticali.


Equilibrio
L'equilibrio in una foto influisce su come ci sentiamo quando la guardiamo. Una foto sbilanciata può farci sentire a disagio, mentre una foto equilibrata ci farà sentire più rilassati.

Non importa se si sceglierà di rendere la foto equilibrata o sbilanciata, ma si dovrebbe capire perché hai scelto l'uno o l'altro e l'effetto che questo avrà sulla vostra foto.

Anche in questo caso, è una di quelle situazioni in cui più si impara e più facile sarà produrre l'effetto desiderato.


Ecco una breve introduzione alla fotografia per principianti!

Immagini dei temi di nicolas_. Powered by Blogger.