Header Ads

National Geographic e la Via Lattea "Ritoccata"

National Geographic ha recentemente pubblicato una serie di bellissime foto del fotografo Beth Moon che mostrano alcuni degli alberi più antichi del mondo sotto le stelle. Ma una foto, in particolare, sta sollevando una serie di polemiche dopo che i lettori più acuti hanno notato qualcosa di strano.

L'articolo, intitolato "Vedere gli alberi più antichi del mondo attraverso la luce delle stelle", è stato pubblicato il 26 aprile dalla scrittrice dello staff di Nat Geo science Catherine Zuckerman. Presenta le foto di Moon, lavoro che fa parte di un progetto intitolato Diamond Nights, ed ecco cosa dice l'articolo di Nat Geo:

Per Diamond Nights, Moon ha rappresentato il passaggio dalla fotografia cinematografica a quella digitale. Si tratta di una tecnica più sensibile alla luce, dice, e si traduce in immagini incredibilmente vivide. Pianificando tutti i suoi scatti nelle notti senza luna, voleva che ogni albero fosse immerso principalmente nella luce delle stelle, con ulteriore bagliore delle torce, ad esempio, se necessario.

A causa delle condizioni di buio, Moon ha impostato la sua macchina fotografica su un tempo di posa lento. Questo significava rimanere in attesa e fermarsi durante le raffiche di vento. "Con un'esposizione di 30 secondi i rami non devono muoversi", afferma. "Quindi ci sono stati molti periodi di inattività".

L'articolo è stato condiviso su Facebook, dove Nat Geo ha oltre 45 milioni di seguaci.



Ma alcune persone, hanno iniziato a sottolineare qualcosa di sospettoso su una delle foto di Moon.



Un esame più attento rivela che un'area centrale della Via Lattea è stata clonata:



Si attendono chiarimenti da parte di NatGeo.



Immagini dei temi di nicolas_. Powered by Blogger.